Integratore per stanchezza: a cosa serve e quando assumerlo

La stanchezza è nemica giurata della nostra consueta vitalità. Perché ci sentiamo stanchi e come possiamo gestire questa condizione? Vediamo come agire sul nostro stato di salute con l’utilizzo di un integratore alimentare e alcune buone abitudini.

Conosciamo la stanchezza, condizione da non sottovalutare

In generale possiamo affermare che la stanchezza si presenta quando il fabbisogno energetico e l’energia a disposizione del nostro organismo presentano uno squilibrio. Questo squilibrio insorge in alcune situazioni:

  • periodo particolarmente stressante (vita professionale, vita privata, etc.);
  • intenso lavoro muscolare o cerebrale;
  • eccessiva sudorazione;
  • cambio di stagione.

Le caratteristiche della stanchezza sono svariate. Ecco le principali:

  • diminuita vitalità o debolezza generalizzata;
  • ridotta forza muscolare;
  • pesantezza spesso dolorosa agli arti;
  • inappetenza (cioè mancanza di appetito);
  • diminuita resistenza alle infezioni virali;
  • svogliatezza per qualsiasi attività sia mentale che fisica.

Generalmente la stanchezza è temporanea e può essere affrontata con un po’ di riposo, dieta sana e abitudini di vita regolari. Scopriamo insieme le caratteristiche della stanchezza fisica e della stanchezza mentale.

Stanchezza fisica e stanchezza mentale: caratteristiche principali

La stanchezza fisica può manifestarsi in seguito a uno sforzo muscolare o un’attività fisica prolungata:

  • allenamento sportivo intenso, spesso non preceduto da un’adeguata fase di riscaldamento;
  • ripresa dell’attività sportiva dopo un lungo periodo di sedentarietà;
  • professione che implichi sforzi muscolari o sollevamento/spostamento di carichi pesanti.

Se la stanchezza fisica non dipende da patologie specifiche, di solito non persiste per molto tempo. Come dicevamo, infatti, con un adeguato periodo di riposo e alcune buone abitudini potremo ripristinare la nostra vitalità.

La stanchezza mentale può manifestarsi durante intensi periodi di impegno professionale, in seguito a un lavoro mentale intenso. I principali sintomi della stanchezza mentale sono i seguenti:

  • mancanza di concentrazione;
  • difficoltà di apprendimento.

La stanchezza mentale può dipendere da vari fattori:

  • prolungato sforzo mentale;
  • eccessiva concentrazione su un particolare compito;
  • alto livello di stress;
  • emozione intensa.

In condizioni di stress il nostro cervello può andare in deficit di attenzione e concentrazione. Questa condizione conduce a una dispersione delle nostre fisiologiche funzioni cerebrali. Ciò è provocato dalla moltitudine di informazioni che il nostro cervello deve gestire ed elaborare.

Stanchezza e cambio stagionale: quale correlazione e come ovviare?

Le variazioni climatiche possono essere responsabili di cali di energia e sbalzi di umore. Il nostro organismo deve adattarsi ad alcuni cambiamenti:

  • autunno. Ridotta disponibilità di luce e abbassamento delle temperature sono fattori significativi.
  • Primavera. Allungamento delle giornate e innalzamento delle temperature al sopraggiungere della primavera possono debilitarci.

All’interno del nostro organismo si innescano variazioni ormonali che consentono di adattarci ai cambiamenti stagionali e climatici. Prima di allinearci, però, potremmo dover affrontare una fase di squilibrio energetico e stanchezza.

Impariamo a contrastare la stanchezza. Oltre a praticare una regolare e moderata attività fisica per mantenerci in forma e liberare la mente dallo stress, dovremo prestare particolare cura alla nostra alimentazione. Sarà importante nutrirci con regolarità: una dieta completa sarà indispensabile per mantenere in forze il nostro organismo e migliorare la concentrazione.

Possiamo arricchire la nostra dieta varia ed equilibrata con l’utilizzo di un integratore per la stanchezza a base di vitamina B12, la cui azione mira a ridurre il senso di stanchezza e favorire il normale funzionamento del sistema nervoso, e L-Carnitina e aminoacidi, con la funzione di ripristinare energia.